Una discussione su “Il Manifesto del Convivialismo”: intervento di Laura Pennacchi

La prima seduta del nostro colloquio su “Il ruolo delle Humanities per una nuova socialità” è stata dedicata alla presentazione e discussione del “Manifesto del convivialismo” redatto da Alain Caillé del MAUSS. Hanno partecipato alla discussione Francesco Fistetti, Fabio Ciaramelli, Laura Pennacchi, Giulio Querques, Salvatore Principe. Abbiamo pubblicato gli interventi di Fistetti e di Ciaramelli . Laura Pennacchi come contributo alla discussione ci ha inviato un suo intervento sui beni comuni che ampliato comparirà in un libro collettaneo sul tema nelle edizioni dl Mulino. Nel saggio la riflessione sulle forme di governo dei Beni Comuni e di relazioni inter-soggettive che si creano e sono alla base di una gestione comunitaria di beni materiali e immateriali interseca il problema della “relazionalità” su cui si sofferma il convivialismo. Pubblichiamo qui, con tagli, il saggio di Laura Pennacchi della Fondazione Basso di Roma:pennacchi beni comuni